Goal setting: Le 4 caratteristiche più importanti di un obiettivo

By Morgan | Orientamento al lavoro

Ott 19

Un obiettivo ambizioso richiede tempo, non lo si può negare. Il tuo obiettivo principale è sicuramente un obiettivo ambizioso e per questo richiederà qualche anno di lavoro per poterlo raggiungere.

Proprio per questo è importante fissare degli obiettivi intermedi che, passo dopo passo, ti conducano sulla via verso l'obiettivo principale.

Nell’articolo scoprirai le caratteristiche imprescindibili di questi obiettivi, e qualche altro suggerimento utili per definire il tuo percorso verso l’obiettivo principale.

Obiettivi facili o difficili?

Come ho spiegato già in video precedente, la motivazione risiede nella vittoria, nel superare un traguardo, nel raggiungere un obiettivo. Di conseguenza ti consiglio di stabilire i primi obiettivi molto facili, di modo da sfruttare la benzina della motivazione derivante dall’averli raggiunti.

In seguito invece gli obiettivi dovranno essere molto sfidanti, anche se non impossibili. Impostate un obiettivo che potreste riuscire a raggiungere solo impegnandovi al massimo e con l’aiuto di una piccola dose di fortuna, soprattutto non abbattetevi se doveste fallirli ma, come già spiegato in un altro articolo, interpretate la sconfitta come un dono da cui imparare qualcosa.

Limite di tempo

Questi obiettivi devono avere un limite di tempo, una deadline che tu non puoi sforare, questo ti spingerà ancora di più a raggiungerli senza rilassarti, infondendoti un senso di urgenza.

Il tuo obiettivo, le tue risorse e la tua strategia

Dopo aver determinato l’obiettivo, fai una lista di cosa vuoi mettere in campo per raggiungerlo ed in che modo intendi utilizzare queste risorse.

Ti faccio un esempio:

  • Obiettivo: perdere 10 kg in 60 giorni;

  • Risorse che metto a disposizione: 100€ al mese, 3h alla settimana;

  • Come impiegare le risorse: 50€ al mese per un abbonamento in palestra, i restanti 50€ al mese li utilizzo per consultare un nutrizionista per regolare la mia dieta. Utilizzo poi 2h a settimana per la palestra ed 1h a settimana per fare attività cardio(es. corsa o bicicletta all’aperto).

Dopo aver steso questa lista assicurati, se possibile chiedendo consiglio a qualcuno, che le risorse che tu stai mettendo in campo siano sufficienti per poter raggiungere il tuo obiettivo.

Obiettivo definito

Cercate di impostare l’obiettivo nel modo più chiaro e definito possibile, fate in modo che sia evidente capire se lo avete raggiunto, ad esempio:

  • Obbiettivo NON definito: voglio sembrare più magro, questo obiettivo è troppo vago ed il risultato è un’opinione soggettiva;

  • Obiettivo definito: voglio dimagrire di 10 kg.

Dichiara il tuo obiettivo

Trova qualcuno (amici, parenti, partner, colleghi...) a cui dichiarare apertamente il tuo obiettivo. Questa dichiarazione pubblica ti vincolerà ancora di più al raggiungimento del risultato auspicato.

Costruzione di una roadmap

Utilizza le caratteristiche appena elencate per costruire la tua roadmap che porti verso l’obiettivo principale, la roadmap è una linea del tempo che elenchi una serie di obiettivo sequenziali che accompagnino il tuo percorso verso l’obiettivo principale.

Questo significa che dovrai stabilire un obiettivo da raggiungere ogni 30 o 60 giorni, fino al momento in cui raggiungerai il tuo obiettivo principale. Gli obiettivi della roadmap dovranno rispettare le caratteristiche sopra descritte ma anche, ovviamente, essere davvero utili per raggiungere il tuo obiettivo!

Leave a Comment:

Leave a Comment: